Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Colette Baraldi - Street Poster Art

Categoria: Opera

Itinerario: Street Poster Art a Castellina Scalo

Località: Castellina Scalo

PERCORSI IN COMUNE VOL. I 

STREET ART A CASTELLINA SCALO

a cura di Gaia Pasi

 

Questo lavoro, opera dall’artista Colette Baraldi (Modena 1972), interessa gli arredi urbani di Castellina Scalo: le pensiline del bus (Piazza della Chiesa e Piazza Bersaglieri), sui quali l’artista ha realizzato una cascata e due mani protratte verso il cielo, utilizzando i colori della bandiera della pace, e quelle delle biciclette a noleggio (Piazza Stazione e Parcheggio Comune Monteriggioni), dove sono state dipinte una serie di piccoli volti bianchi e neri simbolo dell’unione tra i popoli. Baraldi con questi interventi, vuol sottolineare l’importanza di due aspetti della stessa medaglia, la pace: un bene comune di massima importanza che può ottenersi soltanto attraverso la reciproca comprensione e il reciproco rispetto tra popoli e culture differenti. Al riguardo l’artista afferma “la pace, teoricamente, si potrebbe ottenere se chi comanda le sorti del mondo, lavorasse per l’equilibrio e la ridistribuzione delle risorse tra i 5 contenti, ma purtroppo questo appare impossibile, anche perché le guerre, per molti paesi, sembrano essere un’ottima soluzione alle crisi economiche… L’aspetto peggiore delle guerre è che sono sempre celate da maschere, quali la fede religiosa e l’esportazione della democrazia. L’unica pace che sento ed ho percepito autentica nella mia vita è stata quando ho condiviso con gli altri qualcosa di vero: un aiuto spontaneo nei confronti di qualcuno (le mani), l’unione e l’affiatamento in un gruppo di lavoro (la cascata) … a tavola (i volti) quando stando gli uni di fronte agli altri abbiamo condiviso armoniosamente pensieri ed opinioni anche diverse, ma in maniera costruttiva e reciprocamente arricchente ovvero quando “si è creata” la pace. Non credo nella pace dei grafici e dei sondaggi, o in quella fatta con le bombe puntualmente giustificate dalle televisioni, né tantomeno in quella del mercato liberista, dove molto spesso la merce più remunerativa è proprio quella delle armi”

Dove dormire nelle vicinanze

Casa per ferie Cristo Re Via Italia 33, loc. Castellina Scalo-Monteriggioni (SI)