Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Cosa vedere

Scegli una tipologia

Il Borgo di Monteriggioni

Monteriggioni (Foto di Bruno Bruchi) Il borgo di Monteriggioni

Situata al centro della Toscana, il castello di Monteriggioni deve la sua origine alla Repubblica di Siena.

Cinta muraria (Foto Bruno Bruchi) La cinta muraria di Monteriggioni

Monteriggioni conserva ancora oggi gran parte delle strutture del XIII secolo e si configura come un luogo assolutamente unico nel panorama dei borghi medievali toscani.

Porta Franca (Foto Bruno Bruchi) Porta Franca o Romea a Monteriggioni

Accesso principale del borgo, la porta è rivolta in direzione di Roma e si apre alla base di una torre con un ampio arco a sesto acuto.

porta di Ponente (Foto Bruno Bruchi) Porta di Ponente a Monteriggioni

Questa porta, rivolta verso Firenze, è situata a lato di una torre e consta di un semplice arco semicircolare.

Porta Murata di Monteriggioni

Sul lato sud-ovest della cinta muraria si apriva nel Medioevo una terza porta, che è stata successivamente murata.

Pieve di Santa Maria Assunta (Foto di Michele Piccardo) Pieve di Santa Maria Assunta a Monteriggioni

La chiesa, affacciata sulla piazza principale, è l’edificio del borgo che meglio conserva i caratteri medievali.

Museo "Monteriggioni in Arme"

Il museo ospita fedeli riproduzioni di armi e armature medievali e rinascimentali.

I camminamenti Camminamenti sulle mura di Monteriggioni

Irrinunciabile, per chi decida di venire a Monteriggioni, è la visita ai camminamenti sulle mura del castello.

Fuori dal Borgo

Abbadia Isola Abbadia Isola

La fondazione dell’abbazia di S. Salvatore all’Isola, risalente al 1001, si deve ad Ava, nobildonna della famiglia dei Lambardi di Staggia.

Castiglion Ghinibaldi (Foto Bruno Bruchi) Castiglion Ghinibaldi

Documentato fin dall’XI secolo come possedimento dei Lambardi di Staggia, il castello passò alla vicina Abbadia Isola in quello successivo.

Castelpietraio (Foto Bruno Bruchi) Castelpietraio

Ricordato tra XII e XIII secolo in alcuni documenti della vicina Abbadia Isola, il nucleo più antico del castello presenta ancora oggi resti di fabbricati e torri medievali.

Strove (Foto di Federico Pacini) Strove

Ricordato già attorno al Mille, l’insediamento di Strove appartenne ai Lambardi di Staggia, fondatori di Abbadia Isola, alla quale passò a partire dalla fine dell’XI secolo.

Pieve a castello facciata Pieve a castello

Attestata a partire dall’XI secolo, ma di fondazione probabilmente più antica, l’antica pieve è oggi adibita ad usi civili.

Scorgiano (Foto Bruno Bruchi) Scorgiano

Il villaggio, come molti altri nella zona, ha origini medievali, ma non conserva tracce apprezzabili di quel periodo.

La posta

La località La Posta, situata lungo la Cassia non lontano dal bivio che conduce al castello di Monteriggioni, è nata nel terzo decennio dell’Ottocento.

Stomennano

Attestato per la prima volta nel 1059 e poi in altri documenti successivi, Stomennano fu sede nel Medioevo di una comunità canonicale.

Poggiolo (Foto Bruno Bruchi) Poggiolo

Il piccolo agglomerato rurale, documentato nel Medioevo anche con il nome di Porghiano, conserva quale unica testimonianza di quel periodo la chiesa di S. Maria.

Lornano

Piccola e amena frazione all’ingresso del Chianti, Lornano conserva l’antica parrocchiale dedicata a S. Giovanni, fondata forse già prima del Mille.

Basciano e villa Parisini

Esistente almeno dal XII secolo, Basciano è oggi un piccolo agglomerato sulla cima di una collinetta, dalla quale si gode di una splendida vista sul paesaggio circostante.

Chiesa di San Dalmazio San Dalmazio

Collocata lungo la via Cassia a breve distanza da Siena, la chiesa di S. Dalmazio ha origini medievali.

Uopini

Le antiche origini di questo luogo sono attestate dalla chiesa dei SS. Marcellino, Pietro ed Erasmo.

La villa La villa

Si tratta di un imponente fortilizio di epoca medievale.

Castello della Chiocciola Castello della Chiocciola

Famoso soprattutto per aver resistito contro le milizie imperiali durante la guerra di Siena (metà del XVI secolo), il castello è caratterizzato da una robusta torre quadrangolare coronata da merli.

Colle Ciupi Colle Ciupi

Il villaggio, di origini medievali, si presenta oggi come un piccolo agglomerato rurale, con case contadine recentemente recuperate.

Fungaia

Il piccolo villaggio, in fase di recupero, si presenta oggi nella veste di abitato rurale, con case in pietra spesso arricchite da bei loggiati in mattoni.

Chiesa di Santa Colomba Santa Colomba

Il villaggio ha origini medievali, ma ha subito gravi danni nel 1364 al passaggio della Compagnia di Giovanni Acuto (John Howkwood).

Eremo di San Leonardo al lago

Attestato fin dal XII secolo, l’eremo sorge ai margini di quello che nel Medioevo era chiamato il lago Verano, a sud di Monteriggioni, oggi non più esistente.

Piramide Piramide e canale del Granduca

A breve distanza dall’eremo di San Leonardo si trova la cosiddetta Piramide, obelisco che ricorda la settecentesca bonifica dell’area sottostante ancora oggi chiamata Pian del Lago.

Casa Giubileo (Foto Bruno Bruchi) Casa Giubileo

Nel marzo 1944 un gruppo di partigiani si stabilì presso il podere di Casa Giubileo, nei boschi della Montagnola senese, con l’intento di portare avanti azioni di contrasto nei confronti delle truppe nazifasciste.

La porcareccia

È il luogo in cui nel 1944 furono fucilati 19 giovani partigiani, episodio noto anche come Eccidio di Montemaggio.

I punti di interesse presenti nelle pagine “Cosa vedere”  e “Itinerari” potrebbero non essere aperti al pubblico. Per info contattare l’ufficio Turistico di Monteriggioni.